ASSODIMI - ASSONOLO

Associazione Distributori Noleggiatori
Centri Assistenza e Formazione
di macchine e attrezzature strumentali

I NUOVI VOLTI DEL LAVORO: TECNOLOGIA MADE IN ITALY

I NUOVI VOLTI DEL LAVORO: TECNOLOGIA MADE IN ITALY

Un’azienda giovane e innovativa che propone veicoli elettrici per caricare, spostare, trainare, spingere, scavare e manovrare una vastissima gamma di materiali e prodotti nei più svariati ambiti lavorativi (edilizia, logistica, cantieristica, agricoltura)

Alitrak è una giovane Società che da alcuni anni opera nella progettazione, costruzione e commercializzazione di veicoli elettrici, con operatore sia a terra che a bordo, i quali consentono di caricare, spostare, trainare, spingere, scavare e manovrare una vastissima gamma di materiali e prodotti nei più svariati settori, tra i quali costruzione e restauri, logistica industriale, orticoltura e vivai, agricoltura, maneggi e turismo.
Alitrak, seppur azienda emergente, si sta già conquistando la fiducia del proprio mercato di riferimento, grazie al continuo sviluppo tecnologico e alla ricerca mirata di macchinari caratterizzati da facilità di utilizzo, compattezza, prestazioni, sicurezza e, ultimo ma non certo per importanza, anzi, connotati dal vantaggio di essere macchinari elettrici, quindi ecologici.
«I nostri prodotti rappresentano una nicchia di mercato interessante ma ancora poco conosciuta e richiesta in Italia. Pertanto in questi primi 3 anni di attività ci siamo principalmente rivolti al mercato estero, più ricettivo – spiega Adele Rader, responsabile commerciale della Società – pur non trascurando il mercato nazionale, dove abbiamo inizialmente valutato come area test la Regione Veneto, dove abbiamo la nostra sede. Sostanzialmente i risultati sono soddisfacenti per l’estero, in quanto la recettività del sostanziale vantaggio di proporre macchinari non inquinanti per l’ambiente e le persone, aumenta sempre più e diventa un importante fattore discriminante nella scelta dei macchinari da lavoro. Più difficoltosa la situazione In Italia, dove si tende a tutt’oggi ad acquistare prodotti di tipo tradizionale, tralasciando il fatto che il più alto costo iniziale di acquisto, si traduce in un non trascurabile valore aggiunto in termini di minore potere inquinante nei confronti delle persone che li utilizzano e dell’ambiente circostante e della semplicità di manutenzione, che si traduce in minori costi di esercizio ». 


«Forti della qualità e del nostro know how – conclude Adele Rader – il nostro attuale obiettivo è quello comunque di ampliare la nostra visibilità anche sul mercato nazionale e incrementare, consolidandolo, il nostro parco clienti».
Tra i vari prodotti proposti da Alitrak, degno di nota è in particolare il nuovissimo Mini – Escavatore “Diggy”, recentemente presentato al SAIE di Bologna come Novità 2007.
Rispetto alle diverse versioni del dumper e dei veicoli elettrici utilizzabili nel settore dell’edilizia, giardinaggio, logistica, del turismo e simili, proposti dall’azienda, il nuovissimo Mini – Escavatore “Diggy” ha il vantaggio di unire particolari doti di agilità e manovrabilità, dovute alle sue dimensioni ridotte.
Le motivazioni che hanno spinto Alitrak a progettare, prima, e realizzare, poi, il Mini – Escavatore elettrico sono dettate soprattutto dalla sempre più crescente necessità di ricorrere, nell’ambito dei lavori stradali, di manutenzione, ma anche nelle ristrutturazioni interne degli edifici, a macchine compatte, per ovvi motivi di costi, rapidità di esecuzione, sicurezza e rispetto dell’ambiente, tendenza, quest’ultima, che già da tempo si evidenzia anche nei canteri più piccoli, o che operano negli spazi più ristretti, che si avvalgono sempre più dell’uso di macchine che uniscono ottime prestazioni e dimensioni estremamente contenute.
Tra i molteplici vantaggi in particolare è importante ricordare che “Diggy” è un veicolo a bassissima manutenzione, che prevede la scelta delle batterie di ultima generazione ed innovazione, prive della necessità di rabbocchi di ogni tipo: per ricaricarlo è infatti sufficiente una presa normale da 220 volt, con il quale collegare il macchinario a riposo preferibilmente di notte: quindi, con una spesa irrisoria, già dal giorno dopo il Mini – Escavatore è pronto per essere nuovamente utilizzato.
Inoltre, il Mini – Escavatore, essendo veicolo elettrico, permette al lavoratore di utilizzarlo in assenza di fumi nocivi (prodotti dai macchinari a combustibile) e senza rumori, talvolta assordanti.
Diggy, come tutti i veicoli elettrici Alitrak, coniuga praticità ed inquinamento zero ad una reale capacità di lavoro: fa veramente la differenza potersi muovere, in pieno comfort ed in un ambiente sicuro, ed operare senza limiti orari e di spazio all’interno sia di zone interne (strutture civili, commerciali, aeroportuali) quanto di zone prettamente esterne (zone residenziali, centri storici, strutture turistiche, parchi).

Notizia del socio:

Contattaci

Campi Richiesti *